Conoscere meglio gli utenti delle applicazioni Facebook

di Pierluca Lino in News

Ieri sera Facebook ha introdotto delle novità negli insights delle applicazioni, che – se sfruttate bene – possono aumentare l’efficienza dell’integrazione di Open Graph e migliorare la conversione.

Grazie a questi nuovi insights è sicuramente aumentata la conoscenza che abbiamo di ciascun utente delle nostre applicazioni, ma vediamo cosa è cambiato in dettaglio:

Utenti unici su open graph

Fino a oggi era possibile estrarre dagli insights il totale delle azioni Open Graph, ma senza sapere il numero di utenti coinvolti – questo significa che un singolo utente che pubblicava 10 volte era indistinguibile da 10 utenti che pubblicavano 1 volta.
Ora, con questa informazione a disposizione, abbiamo un miglioramento della misura dell’engagement: questo ci guida nell’evoluzione dell’integrazione di Open Graph e di conseguenza nel miglioramento dell’esperienza utente.

Accettazione dei permessi

L’altra novità è che ora sono disponibili statistiche avanzate sull’accettazione dei permessi da parte degli utenti. In particolare, se sono disponibili diversi “gruppi” di permessi è possibile capire quale di questi da un riscontro – in termini di accettazioni – migliore.
Con questi dati a disposizione è possibile selezionare il sottoinsieme ottimale di permessi per aumentare in maniera diretta il numero di installazioni e quindi di utenti.

Se questo post ti è piaciuto, puoi ricevere i prossimi post di We Are Social via o .


tags: , , , ,