Thank God We Are Social #51

di Andrea Savarino in News

Benvenuti al nostro immancabile appuntamento del sabato, siete pronti per la consueta mini-rassegna delle ultime curiosità social?

Che tipo di Geek sei?

Fino a poco tempo fa il termine “Geek” veniva usato per etichettare gli appassionati di informatica, dei nuovi media e in particolare dei social media. Ma negli ultimi tempi tale espressione è stata declinata in svariati modi e sono così nati i “Geek” degli sport, della musica, dei movies…volete sapere se anche voi siete dei “Geek” e di che tipo? Scopritelo in questa divertente infografica, proposta da BuzzFeed

Dedicato ai felino-dipendenti

Ebbene sì, ormai sapete tutti che esistono Social Network di tutti i tipi…ma avreste mai detto che sarebbe arrivato anche il Social Network dedicato ai gatti? Proprio così, perché da oggi c’è anche Griddixcat! La prima novità di questo social network consiste nel fatto che andrà a creare una community virtuale attraverso un profilo dedicato ai gatti: sarà ovviamente una persona a creare l’account e a gestire il profilo social della pagina…ma la pagina sarà per il felino e non per il padrone. L’altra grande novità di questo canale social risiede nel modo col quale si andranno a costruire le relazioni con gli altri utenti-gatto: non ci si baserà infatti sulle consuete richieste di contatto-amicizia tra gli utenti, bensì ciascun utente-gatto sarà automaticamente posizionato all’interno di una griglia mondiale che, in base ad alcuni criteri di prossimità, consentirà a ciascun utente di chattare con altri otto gatti “confinanti”. Sarà ovviamente possibile, nel caso in cui dovessero sorgere antipatie tra i felini, chiedere di cambiare i gatti “confinanti”.

Il terremoto corre sui social media

Passiamo adesso a un tema decisamente più serio, ma cui vorremmo accennare per l’impatto che ha avuto anche sui canali social: il terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna nelle prime ore di domenica scorsa.  Come già era successo, in caso di tragedie di questo tipo, moltissime persone hanno utilizzato i social network per informarsi ed informare; su Twitter le notizie sono arrivate in tempo reale e battendo sul tempo ogni media tradizionale. Numerose sono state anche le offerte di aiuto concreto da parte degli utenti, che si sono resi disponibili ad ospitare gli sfollati o a fornire viveri e servizi. Novità in assoluto, inoltre, la mappa di Google Maps sulla quale è tutt’ora possibile segnalare in tempo reale i luoghi in cui si sono verificati danni.

Auguri YouTube!

Vorremmo concludere la nostra rassegna con una lieta notizia: lunedì scorso YouTube ha compiuto gli anni! E’ impressionante pensare che il colosso del videosharing sia in realtà così piccolo, YouTube ha infatti solo 7 anni! Per auto-celebrarsi, YouTube ha elaborato la sua storia in un video che ripercorre le tappe più importanti, spaziando dai video amatoriali (che in molti casi hanno generato delle star internazionali), ai dati e alle statistiche che lo incoronano l’indiscusso “Re del videosharing“. Buona visione!

Se questo post ti è piaciuto, puoi ricevere i prossimi post di We Are Social via o .


tags: , , , , , , , ,