Here are all of the posts tagged ‘Obama’.

Mercoledì Social #159

di Luca Della Dora in News

Buon mercoledì a tutti, per la 159esima volta siamo felici di condividere con voi la rassegna settimanale delle notizie più interessanti legate ai social media, al marketing ed alla comunicazione. Questo mercoledì è – per molti – particolarmente atteso, perché precede un periodo di vacanza che una volta tanto il calendario concede. Ah, mancano 250 giorni alla fine dell’anno (ndr).
 
Un tweet fa tremare la Casa Bianca, e i mercati
@AP
È bastato questo tweet a far tremare Dow Jones. Si è trattato, ovviamente, di un hack subito dall’account Twitter di Associated Press, che si è affrettata a smentire la notizia ed a comunicare l’attacco subito, ma i mercati hanno reagito immediatamente: 2 minuti sono stati sufficienti a bruciare più di 136 miliardi di dollari (sì, avete letto bene, miliardi).
Dow Jones
Qui potete leggere i dettagli di ciò che è successo, ma la considerazione che ci impone quanto accaduto è legata, ancor prima che alla sempre maggior importanza dei social media oggi, al ruolo sempre più centrale che deve svolgere un supporto umano a ciò che viene monitorato da tool di ascolto della rete. In questo caso è stato sufficiente che l’algoritmo identificasse il tweet di Associated Press come critico, per provocare un terremoto tra i trader. Lo stesso discorso, in scala ovviamente ridotta, potrebbe essere portato su qualsiasi brand e sulla sua reputazione: è per questo motivo che riteniamo la componente umana fondamentale nel nostro lavoro di ricerca, monitoraggio e analisi delle conversazioni, e siamo certi che sarà sempre più questo il valore aggiunto, che può supportare l’attività svolta dagli strumenti scelti.
 
 
 
Facebook lancia un nuovo layout per le Facebook Page, da mobile
Più di 680 milioni di persone accedono ogni mese a Facebook utilizzando smartphone e tablet, e, come Zuckerberg ha ribadito diverse volte, la direzione di Facebook è sempre più quella di offrire un’esperienza che permetta di vivere in modo continuo la fruizione, a prescindere dal dispositivo utilizzato. Il lancio di Facebook Home, di cui abbiamo parlato qualche giorno fa, va proprio in questa direzione, così come l’annuncio di ieri: le Facebook Page, fruite da mobile, avranno un nuovo design.
 
Facebook Page New Layout Mobile
 
Le maggiori novità riguardano la disposizione delle informazioni della pagina ed il modo in cui vengono presentate le call to action alle persone. Sarà anche più semplice la gestione delle pagine da parte degli amministratori, utilizzando dispositivi mobile, ma per leggere nel dettaglio tutti i cambiamenti introdotti potete leggere l’annuncio direttamente da qui.
 
 
 
Fruizione di contenuti: Digital vs Traditional
Uno studio di GlobalWebIndex racconta quali sono le differenze, in termini di tempo speso, tra accesso ai media tradizionali rispetto a quelli digitali. Emergono alcuni trend molto interessanti, che chiunque lavori in ambiti vicini al marketing ed alla comunicazione non può ignorare, e che devono per forza di cose essere osservati con occhi sempre più attenti anche dai brand.
 
New Infographic: Daily Media Consumption – Traditional vs. Digital
 
Lo scenario italiano è allineato con la media globale quando si tratta di media tradizionali, mentre dimostra una minor esposizione ai contenuti digitali (poco più di 5 ore, contro le quasi 6 della media globale). Qui trovate lo studio completo.
 
 
 
Mobile ads per Tumblr
Tumblr sta crescendo molto rapidamente, e con più di 104 milioni di blog attivi e 30 milioni di visitatori al mese(Marzo 2013) è una piattaforma sempre più interessante anche per i brand, come dimostra anche la presenza di GE, Warner Bros, ABC o di Adidas (per cui abbiamo lavorato al lancio di adidasfootball.tumblr.com e myformula.tumblr.com).
 
Tumblr
È di poche ore fa la notizia che Tumblr ha iniziato il rollout di un nuovo sistema di ads, integrato nello stream di chi fruirà della piattaforma da iOS o Android. È la prima volta dal 2007 che l’advertising viene portato nello stream degli utenti (fino ad oggi era possibile spingere i propri contenuti attraverso Radar, che li inseriva in una sezione dedicata).
Tumblr Ads
Secondo quanto riporta AdAge, gli utenti visualizzeranno un massimo di 4 ads al giorno, e li potranno riconoscere da un’icona rappresentante un dollaro in alto a destra del contenuto.
 
 
 
Più di un terzo dei link condivisi via Twitter sono immagini
Che le immagini siano i contenuti che aiutano maggiormente a coinvolgere le persone è cosa risaputa e testimoniata da molti studi, ma l’infografica pubblicata da LTU Technologies ci dice qualcosa di più, evidenziando il tipo di link maggiormente condivisi attraverso Twitter. Sapete, vero, qual è il tweet più popolare di sempre?

Tra i link più condivisi le immagini coprono il 36% del totale, seguite molto da lontano da tutti gli altri tipi di contenuti.

Twitter

E quali sono i brand e le categorie di prodotto più condivise?

Twitter
Qui trovate l’infografica completa, che racconta altri fatti interessanti sulle tipologie di contenuti condivisi.
 
 
 
Il 26% dei consumatori pubblicano recensioni e commentano prodotti via mobile
Come riporta infatti eConsultancy – citando uno studio di Reevoo (effettuato sui website di Currys e PcWorld), a Settembre 2011, questa percentuale non toccava il 10% (precisamente l’8%), mentre oggi sono più di 1 su 4 le recensioni pubblicate utilizzando un dispositivo mobile.
The rise of social commerce engagement on mobile devices
Quello che emerge da questo studio è che non soltanto la diffusione di smartphone e tablet ha cambiato le abitudini di utilizzo del web per le persone, ma ne ha completamente influenzato anche il modo di interagire con i brand e con altre persone con cui desiderano scambiare opinioni e ricevere consigli.

È importante per i brand dimenticare l’assunto “mobile first”, e pensare ad un’esperienza continua tra mobile e non-mobile, proprio come quella che le persone stanno già vivendo: un approccio che imponga una strategia mobile prima di quella “tradizionale” sottintende che ci si stia riferendo a due diversi paradigmi, e non dev’essere così se si desidera offrire un’esperienza rilevante alle persone che interagiscono con il proprio brand.
 
 
 
Le esperienze di customer service influenzano altre persone nell’88% dei casi
È soltanto uno dei dati che emerge da uno studio condotto da dimensionalresearch.com e che ZenDesk ha pubblicato in forma di infografica. Interessante è anche il dato riguardante la differenza tra propoensione a condividere con la propria cerchia di contatti – o pubblicamente – esperienze di customer service negative rispetto a quelle positive.
 
ZenDesk
 
I social media giocano, ovviamente, un ruolo primario nella condivisione di questo tipo di contenuti, ed è quindi sempre più importante per i brand tenerlo in considerazione: il 58% degli intervistati ha infatti dichiarato di essere molto più propenso a raccontare e condividere la propria esperienza rispetto a 5 anni fa.
 
ZenDesk
 
È evidente come questa sia da una parte una potenziale criticità per le marche, dall’altra una grande opportunità di entrare in contatto e valorizzare il rapporto con i propri consumatori più entusiasti e soddisfatti.

tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Thank God We Are Social #75

di Letizia Rosini in News

E dopo un’intensa settimana di lavoro, eccoci tornati con il Thank God We Are Social per raccontarvi e intrattenervi con le ultime news che girano in questi giorni sul social web.

“Four more years”, questa frase vi dice qualcosa?
Ormai tutti sappiamo che le elezioni presidenziali sono state vinte da Obama, e che la foto qui sotto è stata la più ritwittata nell’arco di un minuto e quella che ha ricevuto più “like”, come avevamo raccontato nell’ultimo Mercoledì Social.

Ma qual è la storia che si cela dietro la foto più popolare del Web?
Se molti di voi credevano di conoscerla, dopo aver letto l’intervista fatta alla fotografa Scout Tufankjian e pubblicata su gizmodo.com vi ricrederete!

Per restare in tema, sembrerebbe che Bob Dylan, il leggendario cantante seguito da più di 4 milioni di fan sulla pagina Facebook, ci avesse “azzeccato” con la sua predizione riguardo le rielezione del Presidente Obama. Da quanto riportato su Mashable, sembrerebbe che per la prima volta il cantante abbia pubblicato in prima persona la sua “predizione” sul proprio profilo ottenendo più di 31.000 like e 2.000 commenti da parte dei fan.
Dei numeri da record, non credete? Considerando che fino ad ora tutti i messaggi ricevuti erano legati ad informazioni sui tour, link ai suoi articoli e notizie del genere. Bè per chi se lo fosse perso, ecco il post!

E dopo avervi svelato qualche piccola ”chicca” sulle elezioni degli USA, un Thank God che si rispetti non può non riportarvi un infographic molto divertente. Quella di oggi è stata realizzata dall’agenzia californiana Column Five Media e i protagonisti sono delle figure sempre più presenti in questi anni nelle nostre agenzie e non solo: i Creativi e le loro fobie! Ma non sono semplici paure, se gli individui normali hanno paura degli insetti, dell’altitudine o del buio, quelle dei creativi riguardano un “mondo parallelo”, lontano dal nostro. Bè, qualcuno di voi ne sa qualcosa?

Ma i creativi, ovviamente, non sono solo questo. È stato proprio un creativo, il copywriter Andrew ‘Oil’ Miller, a raggiungere ben 26.000 followers sul proprio profilo Pinterest da 250 in soli tre giorni. Ma come avrà fatto? Nell’intervista rilasciata al magazine online The Daily Dot, Miller racconta il suo segreto e svela i 4 semplici step per raggiungere questi numeri e il successo sul social network del momento! A questo punto non vi resta che scoprirli proprio qui .

Lasciamo da parte per un attimo Pinterest e passiamo a Facebook, in particolar modo parliamo del “New look” che Zuckerberg sta introducendo sulle Friendship Pages. La notizia del nuovo layout è stata comunicata lo scorso giovedì dal social network. Condividere foto che avete in comune con un amico, visualizzare gli eventi a cui avete partecipato insieme e molte altre informazioni costituiranno il “diario” vostro e dell’amico che avete scelto. Un bel modo per ricordare tutti i momenti passati insieme. Cosa ne pensate?

Ma prima di lasciarvi e darci appuntamento al prossimo weekend, ecco un esperimento di musica molto carino lanciato da Google in questi giorni: JAM with Chrome, un’applicazione che permette in tempo reale di creare una vera e propria “Jam session” con amici che si trovano anche dall’altra parte del mondo. Visto il brutto tempo, potreste approfittarne per provarlo proprio questo weekend. Vi basterà scegliere il vostro strumento musicale preferito e iniziare a suonarlo… ecco il video che vi dà le istruzioni ;)

Buon weekend e buon divertimento!

 

tags: , , , , , , , , ,

Mercoledì Social #135

di Michele Gennari in News

È passata un’altra settimana ed è tornato anche il nostro Mercoledì Social.

Social Media Statistics and Facts 2012

Partiamo subito con una interessante infografica, che ci mostra alcune statistiche legate ai più famosi social network attualmente utilizzati. Il 25% degli utenti di Facebook, ad esempio, non si cura minimamente di proteggere le informazioni personali che condividono online, mentre su LinkedIn si registrano circa due nuovi utenti al secondo. Non poteva mancare neanche Twitter, che se fosse uno Stato sarebbe il dodicesimo al mondo.




Se volete visualizzare interamente l’infografica potete andare a questo indirizzo.

Instagram Web Profile
Passiamo ora a parlare di Instagram, perché una delle novità più interessanti di questi giorni è l’annuncio dell’introduzione dei profili Web, che saranno pienamente operativi fra poche settimane. I nuovi profili danno la possibilità agli utenti di esplorare direttamente da Web le foto degli amici, anche se l’upload di foto rimane, per ora, appannaggio esclusivo della versione mobile.

Il nuovo profilo Web, per i brand, può essere una buona possibilità per sfruttare una piattaforma non ancora strutturata dal punto di vista pubblicitario, utilizzandola per farsi conoscere in maniera efficace prima dell’inserimento (presumibilmente il prossimo anno) delle nuove feature di promozione dei contenuti, che daranno maggiore visibilità a Instagram e aumenteranno la presenza delle marche.


Foursquare Explore e l’uragano Sandy
Se siete assidui utilizzatori di Foursquare vi sarete sicuramente accorti dell’upgrade dell’app per iOS, in cui la feature Explore è stata modificata, permettendo agli utenti di scoprire nuovi luoghi grazie ad un nuovo sistema di rating.

Sarà quindi molto più facile trovare luoghi o locali di qualità grazie alle informazioni condivise dagli altri utenti e dalla combinazione di like, dislike, popolarità e check-in. Ogni volta che l’utente effettuerà una ricerca tramite Explore,  apparirà un voto compreso tra 1 e 10 che rifletterà le valutazioni degli altri users su quella venue.

Sempre a proposito di Foursquare, ecco un video che mostra i check-in effettuati a Manhattan durante l’uragano Sandy, che crollano vertiginosamente durante il periodo in cui nel famoso quartiere di New York non era disponibile energia elettrica.

Elezioni presidenziali in USA e i social media
Diamo un’occhiata più da vicino all’evento che ha tenuto con il fiato sospeso tutto il mondo: le elezioni presidenziali americane tra il democratico Obama e il repubblicano Romney.

Vi siete mai chiesti quanto siano importanti i social media per entrare con successo alla Casa Bianca? Questa infografica vi mostra qualche dato sull’utilizzo dei canali social da parte dei due candidati e, in maniera più specifica, quale sia dei due contendenti quello con maggiore presenza online.

Le elezioni su Facebook, Twitter e Foursquare

Anche i cittadini hanno avuto la possibilità di trasformare l’atto del voto in un’esperienza ancora più social, grazie a diverse iniziative ad hoc. Facebook, ad esempio, ha permesso agli utenti di condividere in tempo reale con il proprio social graph il fatto di aver votato, grazie ad un modulo apposito, presente sia nella versione desktop che mobile.

Anche Foursquare e Twitter hanno dato risalto alla giornata elettorale, il primo con una “voting map” che mostrava i check-in effettuati dagli utenti votanti nei vari stati e il secondo creando una pagina speciale dedicata alle elezioni.

Il Tweet di Obama

Subito dopo la certezza della vittoria, Obama ha informato tutti i suoi elettori tramite un tweet, che è stato retwittato ben 337.000 volte nell’arco di un minuto, sbriciolando il precedente record di 116.000 dell’annuncio della reunion delle Spice Girls in occasione della chiusura delle olimpiadi di Londra 2012.

Tornando alla sfida presidenziale, ormai sappiamo tutti che ha vinto Obama. Pensate che la componente social abbia avuto un peso importante per la sua rielezione? Fatecelo sapere in un commento!

tags: , , , , , , , , ,

Thank God We Are Social #48

di Irene Papa

Ciao a tutti, ecco l’appuntamento settimanale con il nostro Thank God We Are Social! Per voi  una carrellata di novità social accuratamente scovate nel web di cui non potete fare a meno.

Partiamo dalla prima: se vi diciamo Dream:On cosa vi viene in mente? Qualcuno penserà agli Aerosmith, a qualcun altro sovverrà il noto successo dei Depeche Mode. Ebbene, dimenticate entrambi i gruppi appena citati perché questo è un blog che parla di iniziative social e, di musica, ahimé, discuteremo un’altra volta. Il Dream:On in questione è un’App per iPhone, iPod e iPad che vi permette di scegliere la melodia perfetta per accompagnare i vostri sogni. Funziona in questo modo: voi indicate il tipo di sogno che vorreste fare e l’orario in cui vorreste essere svegliati, appoggiate il vostro fantastico device Apple sul letto (ricordate che dev’essere quello su cui dormite) e l’App creerà il ”soundscape” ideale per favorire il sogno pre-selezionato. Dream:On modulerà l’altezza del volume sull’intensità dei vostri movimenti per evitare di svegliarvi e al mattino, semmai doveste ricordare chi vi è venuto a trovare in fase REM, vi invita a taggare amici e parenti su Facebook per raccontargli quanto belli eravate nel giardino dell’Eden. Noi pensiamo che sia da provare… attenti solo al sogno da designare se il giorno dopo avete intenzione di condividerlo con la community :)

Seconda novità imperdibile: Gnammo, the Social Eating Network. Immaginate di essere in una città a voi ignota e di aver voglia di dividere la tavola con qualcuno, meglio se sconosciuto per scambiare due chiacchiere interessanti, piuttosto che buttarvi in una trattoria qualsiasi su tristi tovagliette di carta. Questa innovativa start-up, presentata anche durante l’ultimo Salone del Mobile di Milano, vi connette in modo divertente con cuochi e mangiatori del luogo in cui vi trovate! Il primo step è iscriversi sul sito www.gnammo.com e diventare uno Gnammer. In questo modo si riceve l’invito a partecipare agli eventi di lancio della propria città e si potranno poi cercare tutti gli avvenimenti (cene, pranzi, brunch) dei posti in cui vi imbattete. L’altrà possibilità è quella di proporsi come Cuoco, ovvero come utente che mette a disposizione i propri fornelli per  condividere la propria passione e le proprie abilità con degli sconosciuti mangioni. Entrambi ricevono un feedback dalle persone con cui si sono relazionati: i mangioni dando un voto alla cucina del Cuoco e lo chef alla cordialità dei suoi commensali, creando in questo modo una classifica di persone affidabili e piacevoli con cui cenare in futuro. Non occorre essere dei professionisti in nessuno dei due casi, ma vi rammentiamo comunque un po’ di pietà nel caso in cui non siate esattamente dei maestri di nouvelle cuisine!

Infine, ecco una carrellata di gif da urlo raccolte da Mashable che fanno il verso nientepopodimenoche al presidente degli Stati Uniti! Obama che entra al Summit sulla Sicurezza Nucleare in Corea del Sud su uno skateboard, Obama che balla con Ellen Degeneres durante il suo show (magari hanno ballato davvero insieme), ma soprattutto Obama protagonista di un rifacimento della sigla del telefilm più bello di tutti i tempi, Willy il principe di Bel-Air, rappando a tempo con la faccia fuori dal taxi. Quando si dice Love at first sight!

 

 

 

 

Vi aspettiamo mercoledì su questi schermi per il nostro amato Mercoledì Social. Buon weekend readers!

 

tags: , , , , , ,

Mercoledì Social #105

di Gabriele Caeti in News

Ben ritrovati! Questo mercoledì social numero 105, sarà un mercoledì molto pieno, quindi iniziamo subito con una grande “fanta” novità che i più attenti avranno già fiutato: i Google Glasses.

Google ha annunciato che lancerà degli occhiali rivoluzionari, che sfrutteranno la tecnologia della realtà aumentata e che saranno in grado di fornire informazioni in tempo reale agli utenti che li utilizzeranno.
Ovviamente è più un concept che un prodotto reale, e anche il design stesso degli occhiali è ancora in fase di sviluppo, ma sognare non costa nulla.

Io onestamente sono un po’ perplesso, bisogna vedere come riuscirà Google a costringere tutta la tecnologia utile a far funzionare un apparecchio del genere, dentro un paio di occhiali e garantirne la comodità.
Intanto eccovi una bella demo sui risultati che Google vorrebbe raggiungere:

Dal mondo delle possibilità passiamo a dei dati veri e propri, e che dati!
Uno dei nostri passatempi preferiti “Draw Something” della casa OMGPOP, il gioco per Android e Iphone che si “ispira” a Pictionary ha raggiunto i 50.000 download in 50 giorni, superando i 3000 disegni al secondo. Battendo in classifica persino “Words with friends” di Zynga, e Zynga come ha risposto a questo affronto? Bé, come fanno tutti al giorno d’oggi, acquistando OMGPOP per 180 milioni di dollari.
Ecco una bella infografica sui dati di “Draw Something”

Created by MBAOnline.com

Adesso passiamo ad un po’ di creatività, ecco come Smart ha creato una piccola campagna di adv, all’interno della propria pagina Twitter, per far passare il concetto che la macchinina entra proprio dappertutto, anche in una Timeline! Divertitevi ad utilizzare lo scroll e guardate la Smartina muoversi qui
Ecco anche un video dimostrativo, geniale!

Sterziamo per ritornare a parlare di Facebook, in particolare delle pagine che sono cresciute più velocemente per numero di Like nell’ultima settimana, nella top 4 abbiamo I Simpsons, Apple, Cricket Australia e gli LMFAO. In particolare dobbiamo fare i complimenti alla famiglia gialla per essere in questa classifica già per due settimane di seguito!

Focalizziamoci adesso su grandi campagne di comunicazione a livello social, parliamo quindi di Obama e della scelta del suo team di utilizzare Pinterest per promuoversi.
Abbiamo visto tantissimi brand utilizzare il social network delle immagini per farsi pubblicità, ma il modo in cui lo usa Obama è innovativo, soprattutto per una campagna elettorale.
Il buon Obama ha sempre avuto uno staff eccellente, infatti uno dei motivi per il quale è stato eletto è stata la meravigliosa campagna d’elezione portata avanti su tutti i canali social e non.
Per questo vi invitiamo a fare un giro sulla sua pagina dove potrete persino trovare le ricette ispirate al Presidente. Quando vedremo qualcosa gestito così bene anche in Italia?

Da campagna in campagna, vi mostriamo l’ultima idea social in fatto di creazione di contenuto: una macchina.
La nuova Citroen C1 sarà realizzata grazie ai suggerimenti e ai like degli utenti, dal numero di porte al colore degli interni, l’auto si formerà secondo il gusto della rete.
Non abbiamo ancora dei dati, ma ci aspettiamo un utilizzo massiccio dell’applicazione che serve a creare la social car.

Intanto guardate il filmato introduttivo

E poi perché non la provate?

Chiudo l’appuntamento ricordando a modo mio, il defunto padre del Commodore 64 Jack Tramiel.
Buon Mercoledì a tutti

tags: , , , ,