Here are all of the posts tagged ‘Twitter’.

Mercoledì Social #267

di Luca Scremin

Buongiorno a tutti e benvenuti al nostro appuntamento del mercoledì con gli aggiornamenti più interessanti dell’ambito digital e social.

Barack Obama è su Twitter (per davvero)
È una delle notizie di spicco degli ultimi giorni: Barack Obama ha finalmente inaugurato un suo account Twitter ufficiale (in precedenza i suoi tweet venivano diffusi tramite l’account @BarackObama che era però gestito in gran parte dal suo staff) con l’handle @POTUS (acronimo per President Of The United States). Al suo primo tweet col nuovo profilo è seguito subito uno scambio divertente con l’ex presidente Bill Clinton, il quale fa riferimento alla candidatura della moglie Hillary alla presidenza degli Stati Uniti.
Ovviamente, anche Frank Underwood di House of Cards non ha potuto esimersi dal seguire il nuovo account di Obama.


Pubblicità su Whatsapp? Facebook ci sta pensando
Fin dalla sua nascita, i fondatori di Whatsapp Jan Koum e Brian Acton hanno sempre dichiarato che non avrebbero mai inserito pubblicità nella loro app. Ma Facebook, dopo aver acquistato Whatsapp per 19 miliardi di dollari nel 2014, sta seriamente considerando di introdurre funzioni di interazione business-to-consumer, come dichiarato da David Wehner, chief financial officer di Facebook, a una conferenza tenutasi lunedì a Boston. “Credo che ci saranno opportunità per portare alcune funzioni di B2C messaging su Whatsapp, ma si tratta soprattutto di un piano a lungo termine”. Gli utenti sono avvisati. 

19g7km6d4pcy3jpg

Giochi per Messenger?
Per rimanere in tema Facebook, è di questi giorni la notizia che in futuro si potrà giocare sulla sua app Messenger. Facebook ha confermato di essere in contatto con diversi sviluppatori, anche se non è ancora chiaro come questi tipi di giochi si articoleranno. A detta di un rappresentante di Facebook, Messenger è ancora meglio equipaggiato per app che si occupano di content creation e curated content. L’eventuale sviluppo della piattaforma di Messenger in direzione gaming sarebbe, a detta dell’head of product Stan Chudnovsky, una prova della bontà della decisione di separare Messenger da Facebook rendendolo un’app separata. Secondo Chudnovsky, infatti, è stata proprio questa scissione a permettere a Messenger di vivere di vita propria e svilupparsi in una direzione abbastanza indipendente, fino a cimentarsi in campi come quelli delle video-chiamate o, appunto, dei videogiochi che sarebbero stati altrimenti accantonati.

fb-messenger-platform-800x420

Nuova interfaccia per i risultati di ricerca su Twitter
Dopo una fase di testing, Twitter ha finalmente reso disponibile la sua nuova interfaccia per visualizzare i risultati di ricerca dei tweet. Le novità comprendono la possibilità di ordinare i tweet visualizzando prima quelli “Top” (scritti da account importanti oppure che hanno ricevuto molti retweet) o quelli “Live”, leggendo gli ultimi in ordine cronologico. Inoltre, è possibile scegliere di vedere solo i risultati che includono foto, video, account e news, e salvare le proprie ricerche. L’importanza di questo aggiornamento non risiede tanto in un upgrade “estetico” quanto nel significativo miglioramento della ricerca che permette ora di individuare con più precisione e velocità i tweet più rilevanti su un dato argomento o in un determinato momento. 

twitter-search-800x502

L’espansione di Pinterest
Da aprile Pinterest ha avviato un esperimento chiamato “Jumpstart“, in cui fondamentalmente cinque membri della sede principale di Pinterest in Silicon Valley vengono inviati in un altro dei loro uffici nel mondo (per il primo tentativo si è puntato su Tokyo) per cercare di migliorare l’uso di Pinterest in un determinato paese. Pinterest è, per sua natura, un mezzo per scoprire contenuti spesso creativi. Comprendere come renderlo efficace per il Giappone è l’obiettivo di Jumpstart, nella speranza di stabilire un playbook: una raccolta di mosse che hanno funzionato e, secondo le speranze di Pinterest, potrebbero essere applicate anche ad altri paesi. Un tentativo simile, per cui è stato scelto un team di non soli ingegneri ma anche di designer del prodotto, si spiega col fatto che moltissimi degli utenti Pinterest non vivono negli Stati Uniti: una delle prime feature in questo senso è proprio quella di creare una nuova tab in iOS per vedere contenuti del posto localizzando la ricerca. 
japan_ios

Starbucks si lancia nel mondo delle GIF
Starbucks ha annunciato il rilascio di 21 GIF a tema frappuccino (parola di cui fra l’altro SB detiene il trademark) che saranno disponibili sull’app Popkey. Il fondatore di Popkey, Adrian Salamunovic, ha spiegato come queste immagini costituiscano un caso di branding “sottile”, la cui introduzione è pensata soprattutto per un pubblico di millennials e teens a cui è normalmente più difficile arrivare.  

sbx-01 sbx-02sbx-03
Il mondo con gli occhi di Street View
Un articolo di Vox, la testata di news di Vox Media diretta da Ezra Klein, ha raccontato la parzialità della copertura mondiale fornita dalle fotografie di Street View su Google Maps, rapportando le aree più e meno coperte con la densità di popolazione in quei territori. Quel che salta all’occhio è che alcune delle aree più popolate del mondo (in Africa, Medio Oriente e Asia) mancano quasi completamente di copertura, nonostante i tentativi di Google di espanderla in molti territori. 

Google_Street_View_coverage
Taylor Swift taking over
Tanto per cambiare, la popstar più famosa del pianeta riesce ancora una volta a far parlare di sè e lo fa anche attraverso i social media. Il 18 maggio Taylor Swift ha lanciato il video di Bad Blood, a lungo pubblicizzato per la presenza di tantissime guest star (da Kendrick Lamar a Cara Delevigne). Per questo evento è stata anche la prima celebrità a ottenere un hashflag personalizzato su Twitter: se si aggiunge #BadBloodMusicVideo in un tweet si ottiene automaticamente l’emoji di un cerotto trapassato da un proiettile (un riferimento al video della canzone), visibile però solo sull’app ufficiale di Twitter. 

tags: , , , , , , , ,

Thank God We Are Social #205

di Stefano Perazzo

Con le fatiche della settimana ormai alle spalle e il lunedì abbastanza lontano possiamo rilassarci e leggere l’edizione #205 del TGWAS.

Oggi dedichiamo la nostra attenzione alla nuova arrivata della famiglia reale inglese. Buona lettura!

Benvenuta Principessa!

Fiocco rosa per il Duca e la Duchessa di Cambridge. Alle ore 8.34 dello scorso 2 maggio è nata all’ospedale St. Mary’s di Londra ‘Her Royal Highness’ Charlotte Elizabeth Diana.

Da tutto il mondo sono arrivati messaggi di congratulazioni per William e Kate con l’hashtag #RoyalBaby. Questa mappa dimostra come si sia sviluppata la conversazione subito dopo l’annuncio ufficiale. In poco più di 12 ore oltre 1,1 milione di tweet hanno testimoniato l’enorme interesse degli utenti per la principessa. Una curiosità: il flusso più intenso è stato registrato alle 10.32, con un picco di 3.600 tweet al minuto. (qui l’andamento puntuale).

#RoyalBaby  

Due anni dopo, numeri da capogiro 

Il fratello maggiore di Charlotte, George, aveva riscosso meno successo. Nessuna provocazione, ovviamente! Negli ultimi 24 mesi le piattaforme e il numero di utenti attivi sono profondamente cambiati, ma resta interessante confrontare i dati tra i due rampolli d’Inghilterra: #RoyalBaby ad esempio era stato utilizzato “solo” 900.000 volte per la venuta al mondo del principino. Emblematico poi il confronto dei singoli annunci: Charlotte ha raccolto più del triplo in termini di Retweet e un bottino di ‘Preferiti’ 8 volte superiore. Qui il tweet pubblicato per George:

Ironia e tenerezza, la reazione dei brand

La notizia ha ovviamente scatenato la creatività di moltissimi brand che hanno cercato di inserirsi nella conversazione con i propri contenuti. Ecco alcuni dei post più interessanti: British Airways ad esempio ha annunciato l’arrivo a Londra della principessa in modo davvero particolare.

Disney invece ha realizzato un video con protagonisti i propri ‘Royal Babies': quanti ricordi!

Pioggia di lacrime e tenerezza invece per Pampers. Un messaggio chiaro e semplice: ogni nascita segna l’arrivo di un principe o di una principessa.

The Sun infine ha fatto le sue congratulazioni alla “House of Windsor”.

tags: , ,

Thank God We Are Social #204

di Francesca Luglio

“Ogni mattina un anziano col cappello si sveglia e sa che dovrà prendere la sua Panda verdina per andare a creare le code in tangenziale.” Fortuna che oggi è sabato e siamo tutti più pazienti o ancora a letto 😉

Oggi parliamo di Expo 2015, di nuovi profili di Twitter e Instagram e di una discriminazione tra le emoji.

EXPO 2015.

Iniziamo questo TGWAS con l’evento dell’anno: EXPO 2015. Inaugurato ieri, sono stati raccontati i momenti salienti dell’apertura via Twitter ed è stata data la possibilità di seguire l’evento in live streaming.

Schermata 2015-05-02 alle 10.22.21

Qualche giorno fa è stato aperto il canale Twitter @AskExpo, un social info point che risponde a tutte le domande riguardanti questo evento mondiale.

Schermata 2015-05-02 alle 10.20.54

 

Ieri sera invece è stato lanciato l’hashtag #expogram con il fine di creare una guida social su cosa fare e vedere nei prossimi sei mesi. Una volta a settimana verrà pubblicato un pdf aggiornato con i suggerimenti degli utenti sulle attività e i luoghi imperdibili, divisi in tre sezioni: Expo, Milano e tutta Italia.

Schermata 2015-05-02 alle 09.30.50

Twitter, Instagram e le pagine tematiche.

Due campi diversi, stessa idea: Twitter e Instagram hanno creato due profili tematici. Il primo, che al contrario di Instagram ne aveva già aperti altri in passato, ne ha lanciato uno dedicato al Food dove trovare tutti i migliori contenuti e le migliori ricette degli utenti sul cibo.

Schermata 2015-05-01 alle 14.59.41

Il secondo invece ha creato un profilo interamente incentrato sul mondo della musica, ma non semplicemente sui migliori contenuti; ogni settimana, Instagram rilancerà nuovi progetti musicali, artisti consolidati ed emergenti, progetti grafici o fotografici, e qualsiasi altro contenuto abbia come tema centrale la musica, compresi quelli user generated.

enhanced-5102-1430312551-2

La melanzana discriminata.

Vi lascio con una notizia “cit”. Come già saprete, su Instagram ora si possono taggare anche le emoji, tutte tranne la melanzana. Il motivo è che la melanzana viene spesso utilizzata in modo “improprio” e quindi Instagram ha preferito bloccarne la ricerca; una scelta che ha scatenato il popolo di Instagram generando un movimento con l’hashtag #freetheeggplant.

enhanced-8731-1430158360-25 2

 

 

tags: , , , , ,

Mercoledì Social #264

di Matilde Giovannoni

Buongiorno e buon mercoledì social #246 a tutti!

Instagram: hashtag con le emoji e 3 nuovi filtri

Dopo i cinque aggiunti a dicembre, Instagram ha annunciato l’arrivo di tre nuovi filtri. Lark, Reyes e Juno modificheranno la luminosità delle vostre foto e sembrano perfetti per gli scatti primaverili. Instagram ha annunciato di voler rilasciare le novità molto più velocemente di quanto fatto in precedenza, cosa che renderà felici tutti gli Igers, ma soprattutto aiuterà l’app a mantenere il suo vantaggio sui competitors.

instagram

Come abbiamo già mostrato nei post precedenti (qui, e ancora prima qui) le emoji stanno prendendo il sopravvento nella comunicazione tra persone e brand, e “quelli di Instagram” lo sanno bene: oggi quasi la metà delle descrizioni di foto contengono emoji. Sembra che questa tendenza crescerà nel tempo, ecco perché, oltre ai nuovi filtri, Instagram renderà ricercabili anche gli hashtag che comprendono emoji.

10 ore di high engagement

In un recente studio sostenuto sull’engagement dei più importanti brand su Instagram, è stato dimostrato che oltre il 69% dei commenti arriva nelle prime 48 ore dopo la condivisione di contenuti. Mentre la media dei post raggiunge il 50% dei commenti nelle prime 10 ore, gli high-performing post ci impiegano circa 19 ore per arrivare alla stessa percentuale di commenti. D’altra parte, i “poor-performing post” raggiungono il 50% dei commenti in solamente tre ore. In conclusione, se notate un significativo calo dei commenti nella fase immediatamente successiva alla pubblicazione, c’è probabilmente qualcosa da migliorare in funzione dei contenuti futuri.

Screenshot-2015-04-22-10.30.20

Twitter spiega i Trending Topics

Dall’inizio di questo mese, Twitter ha iniziato a mostrare brevi descrizioni riguardanti i trending topics. Per il momento le brevi didascalie sono visibili solo da un numero limitato di utenti (che utilizzano Twitter in lingua inglese) e da dispositivi mobile, ma la nuova feature di Twitter si preannuncia molto utile per contestualizzare e comprendere meglio i trend.

twitter-trends-web2-e1429896693613

BuzzFeed annuncia Pound (Process for Optimizing and Understanding Network Diffusion)

Tutti noi sappiamo quanto sono importanti i web analytics “tradizionali” per capire cosa succede sul web, ma questi strumenti sono incapaci di darci una visione completa di quanto succede sui (e con) i social media. Cosa succede, per esempio, quando twittiamo qualcosa, un follower ricondivide il contenuto su Facebook, uno dei suoi amici lo posta su un blog, e infine un lettore lo invia ai suoi amici? Come possiamo scoprire gli spostamenti di questo contenuto sul web?

enhanced-32344-1429915484-1

BuzzFeed lancia Pound (Process for Optimizing and Understanding Network Diffusion), una tecnologia che segue passo dopo passo il percorso di un contenuto sul web (inclusi social media, piattaforme di condivisione, email e chat one-to-one). Pound non memorizza username o persone, ma li identifica come nodi di un “sharing graph”. Queste informazioni diventano importanti per capire meglio il flusso di condivisione dei contenuti, comportamento degli utenti e il funzionamento delle piattaforme social. “Armati di questa conoscenza” annuncia BuzzFeed “potremmo avere maggiore portata e impatto sui nostri lettori e sul mondo.” Trovate tutto l’articolo qui.

Facebook e International Medical Corps insieme per il Nepal

Chiudiamo questo mercoledì social con la notizia più importante del giorno: da ieri Facebook invita gli utenti di fare delle donazioni a favore di International Medical Corps per aiutare i sopravvissuti al terremoto in Nepal.

FBforNEPAL

La piattaforma si impegna inoltre a donare “un importo corrispondente al tuo fino al raggiungimento di 2 milioni di dollari per aiutare le organizzazioni locali di soccorso” e permette di scegliere la cifra. Quindi, anche se solo con 10 euro, seguite l’esempio di Facebook e fate una donazione.

tags: , , , , ,

Thank God We Are Social #199

di Claudio Mattiello

Ciao a tutti, come ogni buon sabato che si rispetti eccoci con il consueto appuntamento del fine settimana.
Appuntamento che, questa volta, prevede notizie serie e semiserie (è pur sempre iniziato il weekend!).

Autoplay anche per Twitter

Facebook, anche grazie alle novità presentate alla conferenza F8, corre, mentre Twitter per ora insegue.
Se l’autoplay dei contenuti video è ormai una realtà consolidata su Facebook, per Twitter inizia solo ora la sperimentazione (al momento limitata alle solo utenze USA) attraverso l’utilizzo delle app per iPad e iPhone.

autoplay tw

Il test prevede due opzioni che in comune hanno solamente la riproduzione in loop dei contenuti. Con la prima, il video sarà riprodotto interamente, mentre con la seconda sarà possibile visualizzare una preview di sei secondi.
Se i due social network condividono la logica alla base dell’autoplay, ovvero facilitare il coinvolgimento degli utenti, quello che cambia è la modalità di quantificazione del coinvolgimento generatosi.
Per Facebook un video viene considerato come “visto” dopo 3 secondi di autoplay, mentre per Twitter, stando alle prime indiscrezioni, il conteggio avviene solo nel momento in cui si clicca sul contenuto per vederne la versione completa. Non è ancora chiaro se l’intera visione dell’autoplay sarà conteggiata o meno come visualizzazione.

Nuova partnership per Twitter

Dopo la partnership con Rhapsody, della quale vi abbiamo parlato nell’ultimo TGWAS, Twitter annuncia una nuova partnership, questa volta con Foursquare.

Fino ad ora, infatti, i servizi di localizzazione su Twitter funzionavano utilizzando il solo GPS del telefono. Grazie alla collaborazione con Foursquare, l’utente avrà a disposizione un menù che offrirà anche una lista dei luoghi presenti nelle vicinanze consentendo di visualizzare con un clic tutti i tweet generati nel luogo che ci interessa.

#gattini

Si sa, per vincere facile sui social, condividere foto di gatti e gattini è sempre la soluzione migliore.
Idea: e se fossero gli stessi gatti a condividere contenuti sui social?!
Bene, ci ha pensato Whiskas grazie a Catstacam.

Catstacam

Si tratta di una fotocamera che, attaccata al collare del gatto, scatta automaticamente sei foto al minuto che verranno poi pubblicate sul profilo Instagram che il padrone avrà prontamente attivato per il proprio gatto.
Quindi, amanti dei gatti, wifi sempre accesso e connessione anche in giardino per controllare le perlustrazioni del vostro gatto e gli amici che incontrerà nelle sue passeggiatine.

catstacam2

Finalmente il teletrasporto!

F8 non è stato solo l’evento con il quale Facebook ha presentato le novità più interessanti. È stata anche la conferenza con la quale è stata annunciata la svolta che tutto il mondo stava aspettando… la cabina per il teletrasporto!

teletrasporto

Ovviamente, si tratta di una semplice scelta stilistica che ha spoilerato i contenuti della seconda giornata di incontri. Si tratta dei nuovi formati video messi a disposizione dalla tecnologia di Oculus Rift, tema che potete approfondire nel nostro precedente post fruibile cliccando qui o con un semplice scroll.

E ora, buon weekend!

tags: , , , ,